7 consigli imperdibili

per trovare al volo la seconda casa da amare

L’acquisto di una seconda casa di proprietà è di solito l’investimento più costoso che si può fare nella vita, dopo la casa di abitazione. In realtà la maggior parte di noi compra al massimo 3, massimo 4 proprietà da quando viene al mondo, questo numero (esiguo lasciatelo dire da chi 3 o 4 trattative le fa ogni mese) di trattative non consente di sviluppare e mettere in pratica le capacità essenziali nella ricerca della casa più adatta, abilità nelle trattative con i proprietari e le competenze per valutare i valori delle proprietà nel mercato attuale. E’ possibile acquisire tutte le abilità necessarie, certo, ma per farlo è necessario studiare approfonditamente il mercato in cui si opera ma per farlo occorre tanto, tantissimo tempo e sappiamo tutti che il tempo è la risorsa più preziosa che abbiamo e la la vita che facciamo difficilmente ci lascia tutto il tempo che serve per diventare esperti nelle trattative immobiliari. L’acquisto di una seconda casa al giusto prezzo richiede di investire un sacco di tempo nella ricerca.

Come puoi sapere se l’agenzia e la persona che hai di fronte sono quelli che possono aiutarti a trovare la seconda casa giusta per te?

Ecco le 7 indicazioni che possono esserti utili:

1. Esperienza

Se guardi il sito web del 99% delle agenzie immobiliari troverai frasi auto incensanti come: più esperto o “attenzione al cliente’ o “qualità del servizio” ecc.
Il problema sono di diverso tipo:
1. a) L’agente immobiliare ha una grande esperienza come agente “mediatore” ma non come consulente di chi vuole comprare casa.
2. b) E’ vero che l’agente immobiliare che hai di fronte lavora da oltre 10 anni ma magari ha venduto 3 case all’anno e quindi, di fatto, ha pochissima esperienza.
3. c) L’agente immobiliare lavora da tanti anni ma ha mai frequentato corsi di aggiornamento professionale ?
Si è preoccupato di studiare e applicare nuovi metodi di lavoro per aiutare le persone a comprare casa?

Certamente un agente immobiliare che lavora da tanti anni è mediamente in gamba ma tu, se avessi problemi di salute, andresti da un medico generico con 20 anni di esperienza o da uno specialista con 2 anni di esperienza? Tralasciamo che l’ottimo sarebbe avere uno specialista con 20 anni di esperienza e che si è tenuto costantemente aggiornato, mi sembra ovvio. Un buon punto di partenza per capire se un agente immobiliare è valido o meno è quello di chiedergli se ha un proprio sito o un blog e andare a leggere quello che scrive ma soprattutto andare a verificare le testimonianze che i suoi clienti hanno rilasciato in merito al suo metodo di lavoro.

2. Copertura del mercato

Un agente immobiliare veramente in gamba deve avere una conoscenza specifica del mercato in cui opera, sia per quanto riguarda la zona che il settore.
Il mercato immobiliare può cambiare molto da una zona ad un’altra, anche se sono molto vicine fra loro, e quindi è importante che un consulente sia in grado di valutare le diverse circostanze che possono incidere sul valore della casa e la sua appetibilità.
Un agente immobiliare che lavora nel settore residenziale deve avere competenze diverse da chi lavora nel settore commerciale, quindi se hai di fronte un agente immobiliare che vende case, capannoni, negozi e magari fa anche gli affitti probabilmente sei di fronte ad un tuttologo che non ha nessuna specializzazione.
Lo stesso discorso vale per la zona in cui l’agente immobiliare opera, se ha case nel raggio di 100 km dalla sua agenzia probabilmente non conoscerà bene il mercato di nessuna zona.
Un agente immobiliare che è specializzato nell’aiutarti a trovare la tua casa ideale conosce bene il mercato in cui opera ed è specializzato solamente nel settore residenziale, in questo modo può sapere quali sono i fattori che incidono sul valore degli immobili e come proteggere il tuo acquisto.
Il consulente immobiliare che ti aiuta a comprare la tua seconda casa deve avere chiara la situazione di mercato ed utilizzare gli strumenti di analisi adatti a stabilire il probabile valore di mercato della casa che ti interessa, deve essere in grado di fare una valutazione analitica paragonando la tua casa con le altre presenti sul mercato e,
se ci sono, con le altre simili vendute recentemente.
Ovviamente questo non può essere fatto da un agente immobiliare mediatore perché avrà l’interesse a venderti una delle case che ha in agenzia, facendotela comprare al prezzo più vicino possibile ai desideri del venditore.

3. Risultati

Quali risultati puoi ottenere da un agente immobiliare che lavora per te rispetto ad un agente immobiliare tradizionale o fare da solo? Che cosa puoi ottenere di diverso? Questa è la domanda che si pongono spesso le persone a cui propongo il mio metodo di lavoro, perché è un metodo innovativo e poco conosciuto. La domanda principale che devi porti è: qual è per me un “buon risultato”? Vuoi risparmiare tempo? Vuoi risparmiare denaro? Vuoi avere al tuo fianco un consulente che lavora per te in modo da comprare la tua seconda casa senza problemi? Certo risparmiare un po’ di denaro è importante ma non dovrebbe essere lo scopo principale per cui ti rivolgi ad un consulente immobiliare che lavora per te. Ancora più importante è trovare la casa di cui ti innamorerai, che soddisfi le tue esigenze, pagandola per quel che vale secondo il prezzo di mercato corretto. Non tralascerei l’importanza di poter dedicare il tuo tempo alle cose importanti per te, mentre un professionista lavora nel tuo interesse. Quello che dico ha poco valore, ma sul mio blog puoi trovare molte testimonianze di clienti soddisfatti perché sono riusciti a trovare la soluzione ideale per loro e l’hanno trovata rapidamente, potendo scegliere solamente fra soluzioni adatte alle loro esigenze senza dover perdere tempo ad andare in giro con varie agenzie immobiliari. Le tre aree chiave in cui il consulente immobiliare dell’acquirente aggiunge davvero valore è:
1. Risparmio di tempo —vedere solamente le case adatte, nella zona che interessa.
2. La fase di valutazione – sapere quanto pagare la casa avendo un’analisi di mercato su cui basarsi.
3. Competenze di negoziazione – avere una persona esperta che lavora per te e ti aiuta nelle fasi delicate di una trattativa immobiliare.
Il consulente immobiliare dell’acquirente può aiutare in maniera fondamentale a garantire un buon affare sotto tutti gli aspetti.

4. Reti e Contatti

Scegliere la casa da soli o rivolgendosi alle agenzie immobiliari tradizionali comporta il rischio di perdere qualche buona opportunità perché non è possibile rivolgersi a tutte le agenzie contemporaneamente e non è possibile vedere tutte le case in vendita. Affidarsi ad un singolo agente immobiliare significa, anche se non sembra possibile, avere molte più possibilità perché sarà lui che: Cercherà nella zona di tuo interesse le opportunità di quei proprietari che stanno solamente pensando di vendere ma non si sono ancora rivolti alle agenzie immobiliari o di quei proprietari che vogliono vendere senza agenzia; questa è una cosa che un agente immobiliare non può fare perché non ha un rapporto di esclusiva con te ma, spesso, con il venditore.Un agente immobiliare che lavora per te può contare anche su una fitta rete di professionisti a cui fare riferimento quali commercialisti e amministratori di condominio, solo per citarne alcuni; queste figure rappresentano le persone di fiducia di molti proprietari e sono i primi a cui si rivolgono per vendere casa. Anche se un agente immobiliare che lavora per te non ha direttamente in vendita la casa che ti interessa è il tuo consulente ideale perché può presentarsi a qualsiasi venditore o agente immobiliare con una richiesta “vera”, ben qualificata sotto l’aspetto delle esigenze abitative e un piano di spesa ben definito.

5. Ricerca

Quando cerchi una seconda casa la ricerca è fondamentale ma è necessario vagliare più case possibile per trovare quella giusta. A questo punto inizia la ricerca che comprende: giornali, siti delle agenzie immobiliari della zona, portali immobiliari e un sopralluogo nella zona che ti piace per vedere se c’è qualche cartello Vendesi dei privati. Ma in tutta questa mole di lavoro manca un elemento fondamentale, un’analisi accurata di quelle che sono le sue esigenze per capire qual è la soluzione migliore per te. Una certa zona può andare bene oggi ma per fare un esempio banale “quando avrai un figlio sarà ancora un buon posto dove vivere? Questa tipologia di casa è ottima ma se cambi lavoro andrà ancora bene? “ La casa è un bene che durerà svariati anni e quindi la scelta dovrà prendere in considerazione anche cambiamenti nello stile di vita. Un agente immobiliare tradizionale lavora sugli incarichi che riceve dai proprietari delle case quindi difficilmente sarà disposto a fare una ricerca mirata ma piuttosto tenderà a cercare di farti piacere qualche casa che ha in agenzia e si avvicina alle tue esigenze. Un consulente immobiliare che lavora esclusivamente per l’acquirente capisce dove è meglio per te acquistare la tua casa ma anche che tipo di casa è più adatta alle tue esigenze, solamente in pochi casi ha rapporti diretti con il venditore e quindi è libero di cercare la casa ideale per te; nel caso in cui abbia in agenzia la tua casa ideale ti informerà della cosa e deciderai se accettare la sua mediazione oppure no. La ricerca della casa ideale comprende anche la ricerca di tutti i documenti occorrenti per arrivare all’atto senza problemi e comprende una approfondita ricerca di mercato delle case in vendita simili a quella che ti piace per stabilire il prezzo più corretto da offrire al proprietario.

6. Credibilità

Quando compri casa con un agente immobiliare tradizionale sei costretto a “subirlo” perché non hai scelto il professionista che ti affiancherà in questo importantissimo passo ma hai scelto la casa e lui, per puro caso, è l’agente immobiliare che la sta proponendo. Scegliere un consulente immobiliare che ti trova la casa di cui ti innamorerai vuoi dire scegliere il professionista e affidarsi a lui per trovare la soluzione ottimale. Come scegliere un professionista? Il passaparola è sicuramente lo strumento migliore ma non c’è solamente il passaparola fra amici e conoscenti, c’è anche il passaparola online. Leggi le testimonianze sui blog dell’agente immobiliare, stai un’occhiata al suo profilo su Facebook o su Linkedin, cerca su Google se qualcuno parla di lui; è impossibile che non ci siano testimonianze su internet. Indipendentemente dal marchio che vedi sopra la porta dell’agenzia ricordati che le agenzie sono fatte da persone e quindi un’insegna prestigiosa non vuoi dire assolutamente che all’interno ci siano persone professionalmente valide.Per me la reputazione è fondamentale e puoi leggere i commenti delle persone che hanno comprato casa con me sul mio blog o sulla mia pagina Facebook.
Ho aiutato decine di clienti a raggiungere il loro obiettivo di trovare la casa ideale, lavorando ho capito sempre meglio le esigenze dell’acquirente e perfezionato il mio metodo di ricerca.

7. Costo

Quando scegli un agente immobiliare per comprare la tua casa hai diverse possibilità:
1- Scelgo l’agente immobiliare che non mi chiede provvigione: se fai questo tipo di scelta considera che l’agente immobiliare, se vuole rimanere in attività, percepirà la provvigione dal venditore e quindi non potrà essere imparziale ma lavorerà nel Suo interesse.
2- Scelgo l’agente immobiliare che costa meno: se fai questo tipo di scelta devi tener conto del fatto che l’agente immobiliare dovrà avere per forza una rotazione di clienti molto importante e quindi non potrà seguirti in maniera approfondita ma, se non compri casa al primo appuntamento, diventerai un nome in un gestionale finché non prenderà un incarico per una casa che potrebbe andarti bene e ti manderà una mail o un SMS per informarti.
3- Scelgo un consulente che lavora per me: quando hai un problema di salute importante vai da uno specialista, indipendentemente da quanto costa e se hai un problema legale o di tasse cerchi un bravo avvocato anche se costa un po’ di più di un altro. Facciamo un esempio : Su un acquisto da 100.000 € il consulente immobiliare potrebbe incidere per 4-5000 € , mentre il mediatore tradizionale per 2500-3000, ma, come abbiamo appena visto, la qualità e la quantità di servizi e prestazioni che ti può offrire un consulente immobiliare che lavora solo per te rispetto a ciò che offre un agente immobiliare tradizionale sono così diverse e superiori che ciò che all’inizio può sembrare un costo superiore a conti fatti si rivela un risparmio; pensa solo al tempo risparmiato, al denaro che puoi evitare di spendere facendo una proposta al giusto prezzo di mercato, all’immancabile stress evitato…….

E quindi, qual è il valore di avere un consulente che lavora per te?

Diciamo che hai visto una casa che ti piace ma non sai se il prezzo richiesto dal proprietario è in linea con il mercato. Se l’hai trovata da solo o con l’aiuto di un agente immobiliare mediatore farai un’offerta basata su “sensazioni” o sulla base di quello che ti dice l’agente, ricorda però che lui lavora per entrambi e conosce il proprietario da più tempo dite. Un consulente che ti segue nell’acquisto lavorando per te, farà un’analisi di mercato e sarà in grado di consigliarti il prezzo più corretto per iniziare la trattativa. I miei clienti pensano che il valore maggiore di avere un consulente che lavora per te sia rappresentato dal fatto di risparmiare tempo prezioso e fare un acquisto senza problemi. E ‘importante scegliere un consulente immobiliare che abbia tutte le caratteristiche descritte e decidere di affidarsi a lui, in maniera esclusiva, per consentirgli di svolgere al meglio il suo lavoro. Credo, anzi sono sicuro di averti detto tutto, quindi se vuoi ulteriori approfondimenti riguardo alla migliore strategia per trovare e comprare la seconda casa dei tuoi sogni non aspettare nemmeno un secondo, chiamami subito al 3200334332 e sarò felicissimo di fissarti un appuntamento assolutamente non impegnativo nel quale risponderò a tutte le domande che vorrai farmi e ti descriverò il modo in cui GCASE ti può essere di grande aiuto nella ricerca della tua nuova abitazione in montagna o al lago.

 

 

Tags:

Hai delle domande?